La Costituzione Italiana
riflessioni e pratiche per una cittadinanza attiva


Una volta insediato il C.C.R. e definiti gli incarichi e il programma di massima, si passa all’articolazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi nelle seguenti Commissioni di lavoro:

- COMMISSIONE n. 1: traffico, strada, pedoni, città sostenibile

- COMMISSIONE n. 2: spazi socio-culturali e luoghi di incontro

- COMMISSIONE n. 3: il mondo e le iniziative di solidarietà (nud e sord)

Le Commissioni svolgono il lavoro in base al programma di studio e riflessione su alcuni articoli della Costituzione Italiana, steso dai coordinatori ed articolato in tre principali incontri:

Primo-Secondo incontro:
- lettura della scelta di articoli specifici all’argomento per ciascuna Commissione
- A seguito delle letture e sottolineature, si passa alla discussione (brainstorming di gruppo condotto da uno dei coordinatori) e alla stesura di domande significative di chiarimento ed approfondimento da porre all’esperto sulla Costituzione Italiana che parteciperà al prossimo incontro (Verbale di una Commissione).
- Prima del successivo incontro, i vari consiglieri discuteranno nelle rispettive classi con i compagni e gli insegnanti, degli argomenti e delle riflessioni emerse durante la seduta e prepareranno/riformuleranno le domande da porre agli esperti .

Terzo incontro:
- A turno ciascun gruppo pone le domande di chiarimento ed approfondimento al prof. IM002902.JPGElio Borri, collaboratore del tutore dei minori della Regione Veneto ed esperto sulla Costituzione Italiana ( trascrizione della registrazione dell'incontro con il prof. Elio Borri).
- Preparazione dell’interlocuzione con Christoph Baker (incontro del 23 aprile 2010) e formulazione di ulteriori domande di chiarimento ed approfondimento.
- Prima del successivo incontro, i vari consiglieri riporteranno ai compagni delle loro classi quanto approfondito con gli esperti ed individueranno degli obbiettivi concreti realizzabili per l’attuazione dei principi costituzionali studiati.








Quarto incontro:
- A seguito delle risposte ricevute dagli esperti e delle discussioni svolte nelle rispettive classi, i ragazzi del Consiglio Comunale si suddividono a coppie ed ognuna elabora uno slogan/antislogan da proporre come riflessione nelle scuole di Martellago.

Successivi lavori per il prossimo anno scolastico:
- Il consiglio si distribuisce nelle 3 Commissioni ed ogni gruppo individua un obbiettivo concreto realizzabile e dei compiti da assumersi che questo richiede, individuando le azioni necessarie e i referenti territoriali da coinvolgere (famiglie, scuole, istituzioni, volontariato).
- Ogni commissione studia gli slogan/antislogan elaborati precedentemente ed individua delle forme di azione e pubblicizzazione di quanto prodotto (manifesto, mappa dei problemi, multe morali, performance…).
- Comunicazione in assemblea plenaria delle proposte emerse ed elaborazione del documento da presentare nelle scuole, al Consiglio Comunale degli adulti ed alla cittadinanza.